Arredamento d’ingegno

L’attenzione ai temi che riguardano la tutela dell’ambiente influisce sempre più la nostra quotidianità e si estende fino a coinvolgere anche l’arredamento, laddove il riciclo diventa fonte di creatività. Da un po’ di tempo a questa parte stiamo assistendo ad un cambio di prospettiva anche da parte delle aziende di produzione, che puntano tutto su un arredamento d’ingegno che si basa su azioni di recupero e di riutilizzo. Un cambio di rotta che apre la strada ad una rivoluzione green, attenta all’ambiente e che non manca di stupire con prodotti all’avanguardia, in grado di cambiare radicalmente l’aspetto delle nostre abitazioni.

Il recupero dei materiali è una delle tante possibilità che può fornire soluzioni varie e innovative. È anche uno dei temi che tratta il concorso internazionale Legno d’Ingegno2016/2017, promosso da Rilegno e che coinvolge architetti, eco designer e appassionati con l’obiettivo di promuovere il riciclo del legno. Giunto alla sua quarta edizione, il concorso invita i professionisti del settore a progettare un elemento di arredo o un insieme di arredi che siano dedicati ai momenti di condivisione, creando dei format semplici ed economici da realizzare e soprattutto attenti al rispetto e alla tutela dell’ambiente. In palio vi è un importante premio in denaro e i criteri per giudicare il progetto più meritevole sono originalità, compatibilità ambientale, fattibilità economica e riproducibilità.

Sull’onda di questo cambiamento, sempre più aziende si convertono ad un tipo di arredamento e design che si basa sul riuso, come dimostra il progetto lanciato da Conlegno e denominato 800×1200 Eco-Design. Si tratta di una linea di arredamento creata utilizzando imballaggi e pallet in legno. Le parole d’ordine sono riuso, design e artigianalità, tre elementi che creano un connubio perfetto per trasformare il pallet in materiale innovativo per progettare scrivanie, librerie o cassettiere. Un’eccellenza del made in Italy che dona agli ambienti interni ed esterni un perfetto stile green, esteticamente bello e allo stesso tempo eco-friendly.
Alla luce di queste nuove tendenze, rinnovare la propria casa non è più così dispendioso come un tempo. Oggi il riciclo creativo consente di trasformare il look dell’arredamento, recuperando vecchi oggetti o materiali sparsi per le stanze. Con un po’ di creatività e idee casa gli oggetti in legno o in vetro possono trasformarsi in dei moderni complementi di arredo, capaci di personalizzare secondo lo stile che più si addice al resto dell’arredamento.
Per gli appassionati delle moderne tecnologie, esiste anche una nuova app che fa da guida per capire come disporre al meglio i complementi all’interno di un’abitazione. Ideato da Ikea
e denominato Ikea VR Experience, questo ausilio consente di esplorare virtualmente gli spazi della casa ideale. In questo modo ci si può muovere all’interno della cucina, spostare gli oggetti che vi sono all’interno e modificare la composizione a proprio piacimento.
Insomma, uno strumento utilissimo soprattutto per gli amanti del fai da te.

DOWNLOAD
Equilibriarte, 30 maggio 2016, Arredamento d’ingegno (PDF) –