SCARICA IL PDF DEL BANDO   DUBBI?TROVA LE RISPOSTE NELLA SEZIONE FAQ

PREMESSA
Rilegno è il Consorzio Nazionale per la raccolta, il recupero e il riciclaggio degli imballaggi di legno che nasce a tutela dell’ambiente e si occupa della materia prima naturalmente sostenibile per eccellenza, il legno, razionalizzandone e ottimizzandone il ciclo di vita e il riuso.
Legno d’Ingegno è un concorso internazionale di design e creatività ideato e promosso da Rilegno per valorizzare e promuovere l’utilizzo di legno e sughero riciclato o recuperato, nel design e nell’arredamento. Il concorso, nato nel 2006, si propone di sostenere la ricerca sull’innovazione e favorire l’incontro della sostenibilità ambientale con l’industria e il mondo del design.

Bando Concorso Legno d’Ingegno 2016/2017

OGGETTO E FINALITÀ DEL CONCORSO
Il concorso, aperto ad appassionati e a professionisti del design, ha per oggetto la selezione di idee che prevedano riuso del legno e ne valorizzino le potenzialità per realizzare arredi, componenti, oggetti che siano sostenibili e riproducibili su scala industriale. Poiché Rilegno vuole aiutare creativi e appassionati di design a realizzare le proprie idee nel settore del riuso del legno e a metterle in produzione, le proposte dovranno essere, oltre che inedite e originali, realizzabili.

TEMA
Il tema proposto in questa edizione è “Ricre-azioni di legno e convivialità negli ambienti domestici” e vuole proporsi come uno stimolo a ideare e progettare oggetti, arredi o sistemi di arredo legati ai momenti di condivisione dello spazio e al desiderio/necessità/opportunità di stare insieme nell’ambiente domestico. L’obiettivo è sviluppare sistemi di arredo eco-sostenibili, di semplice ed economica esecuzione, modulari studiati appositamente per i momenti di convivialità.

REGOLAMENTO E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DEI PROGETTI
Ai fini della partecipazione al presente concorso, i concorrenti dovranno produrre la seguente documentazione:
:: elaborato progettuale, un file .pdf contenente 3 tavole formato A3 orizzontale (mm 420×297), con:
– Disegni tecnici quotati della proposta.
– Schemi grafici e dettagli costruttivi che si ritenessero utili alla completa rappresentazione della proposta, dei materiali utilizzati, delle tecnologie adottate.
– Vista assonometrica
– Fotomontaggio e/o render della proposta.
– Testi esplicativi della proposta illustranti l’aderenza al tema di concorso e alle sue finalità, le caratteristiche del prodotto (materiali, colori,…), economicità e funzionalità della proposta.
Tale elaborato dovrà avere una dimensione massima di 10 MB e una risoluzione non inferiore a 72dpi. Non dovrà presentare alcuna indicazione che possa svelare l’identità del soggetto concorrente, pena l’esclusione dal concorso.
Il file deve essere inviato tramite form di iscrizione nel sito www.legnodingegno.org in cui si autocertificherà la titolarità del progetto, la sua originalità, che esso (e/o le sue singole parti) non è stato mai prodotto né pubblicato, che non viola direttamente o indirettamente alcun diritto di terzi, che esso e/o i supporti utilizzati non violano norme penalmente rilevanti, e si
dichiarerà di accettare il bando in ogni sua parte e l’insindacabilità delle decisioni della giuria.

Al form si dovrà allegare il documento di identità in corso di validità di ognuno dei concorrenti .

I progetti dovranno essere inviati entro la data di chiusura del bando, prevista al 30 DICEMBRE 2016 (ore 23:59 GMT +01).

CAUSE DI ESCLUSIONE
Verranno esclusi dal concorso:
– i progetti che dovessero risultare privi anche di una sola delle caratteristiche indicate in oggetto;
– i progetti incompleti, mancanti di parte degli elaborati e documenti previsti.
Il singolo concorrente sarà, altresì, escluso:
– se ha presentato gli elaborati richiesti dal Bando in ritardo sulle scadenze indicate;
– se le condizioni e limitazioni imposte e accettate non vengono rispettate;
– se rende pubblico il progetto, o parte dello stesso, prima che la Commissione Giudicatrice abbia espresso e formalizzato ufficialmente il proprio giudizio;
– altri motivi previsti per legge.
Il solo invio non costituisce attività di utilizzazione del progetto, di offerta al pubblico, di commercializzazione né altro tipo di attività interferente con eventuali diritti di terzi.

VALUTAZIONE DELLE OPERE PARTECIPANTI
Una giuria tecnica, composta da imprenditori, architetti, rappresentanti aziendali, docenti universitari, selezionerà i lavori più interessanti secondo i criteri di:
 Originalità del progetto
 Riproducibilità dello stesso su scala industriale
 Compatibilità ambientale per caratteristiche e processi di lavorazione
 Fattibilità economica e tecnologica del progetto
L’esito del concorso sarà comunicato ai partecipanti selezionati entro 30 giorni dalla chiusura dei lavori della giuria.

TEMPI E SCADENZE
 12 maggio 2016 apertura bando
 30 dicembre 2016 termine ultimo di consegna elaborati
 28 febbraio 2017 conclusione della valutazione giuria
 Premiazione: Milano Design Week 2017 (4 – 9 aprile 2017)

PREMI

Al primo classificato verrà corrisposto un premio in denaro pari a Euro 10.000,00, onnicomprensivo di tutti gli oneri fiscali e previdenziali. L’organizzatore, inoltre, si riserva la possibilità di mettere in produzione, oltre al primo classificato, anche alcuni dei progetti che saranno selezionati dalla giuria tecnica e riconoscere agli autori royalties sulle relative vendite. I progetti selezionati dall’organizzatore, ritenuti i più interessanti, saranno menzionati in un comunicato stampa inoltrato alle più importanti riviste internazionali di architettura e design, a giornalisti e a molteplici canali informativi.

PROPRIETÀ E USO DELLE PROPOSTE PRESENTATE

Fatti salvi i diritti sulla proprietà intellettuale, i progetti partecipanti al concorso di idee sono acquisiti in proprietà dall’Organizzatore, che si riserva la facoltà di utilizzarli, e riconoscere delle royalties per la riproducibilità. Qualora l’organizzatore non comunichi entro 18 mesi l’intenzione di mettere in produzione le idee, il proprietario intellettuale è libero di poter mettere in produzione le idee senza nulla dovere all’organizzatore del concorso. I candidati garantiscono che né i progetti, né il loro utilizzo violano o violeranno brevetti, diritti di proprietà intellettuale o di privativa industriale appartenenti a terzi. Qualora venga promossa, in sede giudiziaria o stragiudiziale, nei confronti di dell’organizzatore, un’azione in cui si affermi che il progetto viola in parte o in tutto brevetti o altri diritti di proprietà intellettuale o di privativa industriale appartenenti a terzi, l’organizzatore si riserva il diritto di rivalersi sul candidato per il risarcimento del danno subito.

E’ facoltà dell’Organizzatore utilizzare i lavori presentati dai candidati per motivi comunicativi legati alla promozione del concorso medesimo o ad altri elementi di promozione, quali: mostre, eventi, siti internet, fiere, ecc. Nulla sarà dovuto agli autori dei progetti presentati per l’esposizione pubblica e l’eventuale pubblicazione dei loro progetti da parte dell’organizzatore.

TUTELA DEI DATI PERSONALI E ACCETTAZIONE BANDO

La partecipazione al Concorso presuppone la totale accettazione del presente bando. In relazione al D.lgs. 196/03 riguardante la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, i partecipanti autorizzano gli organizzatori al trattamento dei dati personali ai fini della gestione del concorso stesso e accettano implicitamente le norme del presente regolamento.